Meliá, Escarrer: “Questi i punti salienti per la ripresa”

06/09/2021
08:47
Leggi anche: Meliá

Il vicepresidente e amministratore delegato di Meliá, Gabriel Escarrer (nella foto), ha riassunto in alcuni punti chiave, in concomitanza con la fine dell'alta stagione, la situazione attuale del comparto turistico alberghiero.

Pubblicità

Come riportato da Preferente, Escarrer ha chiesto alle autorità maggiori sforzi per dare priorità al turismo di qualità e alla regolamentazione delle nelle case vacanza.

Innanzitutto, Escarrer si è richiamato a un cambio di passo difendendo la scommessa che l'industria turistica ha effettuato per "il miglioramento della qualità del turismo" anche sulle isole spagnole e ha sottolineato che "si è riscontrato un sostanziale miglioramento delle tariffe medie. Ripensare il modello di turismo per il futuro e combattere l’overtourism è ciò su cui obbiamo lavorare".

Escarrer è quindi tornato sulla regolamentazione delle case vacanza, in quanto “non c’è alcuna regola per le vacanza, in aperto contrasto con l'immagine che vogliamo dare e tutte le precauzioni che abbiamo preso per rispettare i protocolli sanitari”.

Segnalati anche “alcuni problemi con i trasporti pubblici durante l’estate, in parte dovuti alla carenza di auto a noleggio.
Grandi difficoltà sono poi arrivate da una stagione turistica altalenante,  "passata dal meno al più, con alcune destinazioni che si sono comportate meglio di altre".
Escarrer ha quindi auspicato l’allungamento della stagionalità sui sei mesi in luogo dei quattro attuali, sostenuta da un’adeguata connettività specie verso Maiorca, Ibiza e Minorca.

Infine, gli obiettivi per il 2022: “ Stiamo gettando le basi per la ripresa e ci auguriamo che il prossimo anno, in un contesto di normalizzazione ci rafforzeremo e potremo gadagnare quote di mercato verso altre destinazioni nel Mediterraneo".

Leggi anche: Meliá

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook