La Torino del cinema in un percorso multimediale per le vie del centro

23/02/2020
16:25
Leggi anche: Torino

Una Torino inedita, nell’anno che la consacra Città del Cinema, si svela agli amanti del cineturismo. Si chiama ‘Girando per Torino’ il nuovo percorso che, attraverso 20 postazioni multimediali, accompagna i visitatori in un viaggio che racconta la storia del cinema realizzato nella città nel corso degli anni, da ‘Cabiria’ del 1914 nella location di Porta Susa al recentissimo ‘The Kings’ Man – Le Origini’, con scene girate sul Lungo Po Armando Diaz.

Pubblicità

Ognuna delle postazioni, riporta HotelMag, è stata realizzata esternamente con grafiche e immagini legate a uno specifico film. All’esterno presenta informazioni sula pellicola, gli attori e i registi, mentre sedendosi e sollevando lo sguardo i visitatori possono vedere dei filmati legati al lungometraggio, con spezzoni delle scene più importanti, e ascoltare i commenti e le curiosità dalla voce di Steve Della Casa e Efisio Mulas, gli storici conduttori della trasmissione radiofonica di Radio 3 ‘Hollywood Party’.

“A Torino – spiega il direttore del Museo del Cinema Domenico De Gaetano – mancava un itinerario del genere e auspico che, in futuro, questa raccolta di informazioni non si disperda. Sarebbe un peccato limitare a 12 mesi questo filo rosso attraverso la storia del cinema torinese e chissà che già dal 2021 non si possano sostituire le postazioni con una targa simile a quelle dei punti storici della città”.

Le pellicole
Le postazioni sono tutte nel centro città e tra le pellicole più famose che raccontano ci sono ‘La donna della domenica’ di Luigi Comencini, ricordata nel totem multimediale di Piazza della Repubblica, oppure ‘Profondo Rosso’ di Dario Argento in Piazza CLN, oppure ancora ‘La meglio gioventù’, il capolavoro di Marco Tullio Giordana del 2003 con scene girate in Piazza della Consolata. Ma la lista è lunga e vede anche pellicole più recenti come ‘La solitudine dei numeri primi’ del 2010, girato al Borgo Medievale, o ‘Benvenuto Presidente!’ del 2013, con un Claudio Bisio che passeggia nelle sale del Museo Nazionale del Risorgimento.

Una mappa per i turisti
Per aiutare i visitatori a orientarsi tra le varie location viene distribuita una mappa negli uffici del turismo di Piazza Castello e Piazza Carlo Felice e l’intero tour è illustrato sul sito di Torino Città del Cinema. Altri itinerari, poi, attendono il turista che fa visita al capoluogo piemontese; per scoprirli si può scaricare l’app ‘Italy For Movies’, all’interno della quale si trovano i percorsi ideati da Steve Della Casa e Federica De Luca.

L’iniziativa ‘Girando per Torino’ fa parte di ‘Torino Città del Cinema 2020. Un film lungo un anno’, un progetto di Città di Torino, Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, in collaborazione con Regione Piemonte, Fondazione per la Cultura Torino, media partner Rai.

Leggi anche: Torino

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook