Agenzie e ticket aerei
La legge sul Pnr
può cambiare tutto

26/01/2015
11:33

È l'Ndc, il New Distribution Capability: un sistema di prenotazione che potrebbe rivoluzionare la vendita dei biglietti in agenzia di viaggi e non solo, annunciato da Iata qualche anno fa ma, di fatto, mai entrato nella fase 'calda'.

Pubblicità

Ora, però, tutto potrebbe cambiare. Il dibattito sul Pnr (e il suo utilizzo nella lotta al terrorismo) avviato dopo i fatti di Parigi potrebbe accelerare o affossare il progetto Ndc. Ad affermarlo è Massimo Caravita, vicepresidente Fiavet con delega ai trasporti e vicepresidente del network Marsupio.

"Dopo le decisioni della autorità sulle liste passeggeri, potrebbero esserci delle novità - afferma Caravita -. Ndc, infatti, prevede proprio una raccolta di dati del cliente, per profilarlo al meglio". Quindi, una possibile ipotesi è che Iata si faccia avanti, accelerando Ndc proprio nell'ottica di raccogliere dati ad uso delle forze dell'ordine.

"Ma potrebbero anche intervenire i Gds - ipotizza ancora Caravita - proponendosi di raccogliere loro i dati richiesti da eventuali nuove norme sul Pnr". Questa seconda mossa, invece, affosserebbe il progetto Ndc, che potrebbe essere accantonato.

Ue, Iata, Gds: il futuro della biglietteria aerea rimbalzerà tra queste tre sponde. E le decisioni in materia di Passenger Name Record potrebbero decidere le sorti della vendita di biglietti aerei nelle agenzie.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook